Cosa è successo alle valute crittografiche nel 2018

Cosa è successo alle valute crittografiche nel 2018
I prezzi delle valute Cryptocurrency sono crollati dall’inizio dell’anno e molti hanno sostenuto che le possibilità di ripresa sono scarse. I nostri esperti esplorano le cause potenziali del calo dei prezzi e offrono una visione alternativa su quella che potrebbe sembrare una razza morente di valute digitali.

Perché i prezzi sono scesi da gennaio?
Molti credono che il recente divieto di pubblicità in criptovaluta da parte di personaggi del calibro di Facebook e Google, così come l’intervento del governo e la possibilità di regolamenti sfavorevoli sono la causa principale del drammatico calo dei prezzi di molte delle più popolari valute criptografiche come Bitcoin, Litecoin ed Ether.

Ma ciò che molti sembrano ignorare, è il fatto che i prezzi hanno iniziato a scendere già a gennaio, molto prima ancora che una qualsiasi di queste azioni avesse luogo. Inoltre, il lento e costante tasso di declino sembra suggerire una causa del tutto diversa, come spiega il nostro Head of Mobile, Ed Cooper:

“Non credo che i recenti movimenti di mercato nello spazio cripto siano particolarmente legati a qualsiasi notizia di attualità. Le oscillazioni di prezzo nella crittografia causate dalle notizie sono generalmente molto più estreme di quanto non si veda ora.

Si tratta di un periodo di raffreddamento naturale dopo una corsa senza precedenti verso l’ultima parte del 2017. Questa corsa è stata alimentata dalla speculazione piuttosto che dai progressi tecnologici e così tante persone sono entrate nello spazio disegnato solo dai titoli dei prezzi”.

grafico_1

E il recente aumento dei prezzi?
L’azione dei prezzi della scorsa settimana potrebbe essere una boccata d’aria fresca in quello che è stato generalmente considerato un mercato ribassista, dall’inizio dell’anno.

Tuttavia, uno sguardo alla capitalizzazione totale del mercato valutario criptocurrency rivela un aumento del 10%, che equivale a circa 30 miliardi di dollari di fondi che affluiscono nei mercati cripto.

Storicamente, non è raro vedere i prezzi fluttuare nell’intervallo del 20% durante un solo giorno di negoziazione. Questo sembra indicare una causa diversa per il recente scontro di prezzo, come spiega Cooper:

“Molto probabilmente c’è stato un cambiamento di sentimento e i trader hanno iniziato ad acquistare aumentando così il prezzo. In questo scenario i trader con posizioni corte inizieranno a perdere denaro e a liquidare le loro posizioni acquistando BTC. Questo fa sì che il prezzo aumenti ulteriormente, sempre più persone cominciano a notare l’aumento e acquistano per un rapido guadagno, e il ciclo continua”.